Fare impresa in lituania

E’ fondamentale, per un investitore straniero, conoscere il sistema legale del paese in cui si vuole investire, al fine di comprendere le modalità attraverso cui realizzare l’investimento e il trattamento fiscale applicato. Ecco quindi una breve panoramica introduttiva del sistema lituano.

La Repubblica di Lituania riconosce i principi generali della libertà d’investimento e sancisce uguale trattamento e protezione sia per investitori lituani sia per gli  stranieri. Non vi sono limitazioni per l’esportazione di capitali all’estero derivanti da investimenti in territorio lituano e vi è completa libertà di accesso a tutti i settori dell’economia, con l’unica limitazione riguardante campi chiave per la sicurezza e difesa del paese e all’acquisizione della proprietà di terreni agricoli, conformemente al periodo di transizione di 7 anni (scadenza 2011) del negoziato all’atto dell’ingresso nell’Unione Europea.

La Lituania è inoltre membro della World Trade Organization (WTO) e ha sottoscritto più di 30 trattati internazionali bilaterali per la mutua protezione e promozione degli investimenti, nonchè per evitare la doppia tassazione: tra questi paesi  vi è naturalmente  l’Italia.

Le forme giuridiche d’impresa ammesse dal codice civile vanno dall’impresa individuale alle società di capitali a responsabilità limitata (capitale minimo 3000 euro) e a quelle per azioni (capitale minimo circa 40.000 euro). Sono possibili partnership sia generali che a responsabilità limitata senza obbligo di capitale minimo, così come l’apertura di filiali e uffici di rappresentanza. L’apertura di una societa’ e’ estremamente semplice e si va’ da un minimo di uno a dieci giorni lavorativi a seconda della tipologia della societa’.

Dal punto di vista fiscale i redditi della persona, dal primo gennaio 2009, sono sottoposti ad un’aliquota fissa che attualmente si attesta al 15%. I redditi d’impresa (derivanti da investimenti, capital gain, ecc.) sono soggetti a un’imposizione fiscale con l’aliquota al 5% (cinquepercento) per le imprese con meno di 300mila euro di fatturato annuo, mentre per le altre e’ prevista una aliquota del 15%. L’imposta di valore aggiunto (IVA) è pari al 21%.

Per quanto concerne il diritto del lavoro dipendente, conformemente ai principi comuni ai membri dell’Unione Europea, vi è equiparazione di trattamento dei cittadini comunitari con quelli lituani: i contratti di assunzione possono essere a tempo indeterminato o a termine sino a 5 anni, il licenziamento può avvenire solo per giusta causa e con un preavviso minimo; in caso contrario gli indennizzi al lavoratore possono raggiungere un massimo di 6 mensilità. Uno stipendio medio lordo e’ pari a 600 euro mensili.

Un ulteriore vantaggio concesso a chi investe in Lituania deriva dalla presenza delle cosiddette Zone Economiche Libere , aree produttive speciali in cui l’investiore straniero e’ praticamente esente da tasse . In Lituania vi sono due zone, la prima a Klaipeda e l’altra a Kaunas. La prima e’ favorita dalla vicinanza al porto, sempre libero da ghiacci oltre che essere collegata con Vilnius da una autostrada. La seconda e’ adiacente all’aeroporto di Kaunas, citta’ che si trova al crocevia dei traffici con le altre repubbliche baltiche, a 100 chilometri dalla capitale, Vilnius. In queste aree l’investitore deve creare un progetto produttivo (fabbrica, laboratorio ecc) di almeno un milione di euro e pagare l’affitto per il terreno che rimane suo per 99 anni. In cambio si vede riconoscere l’esenzione da tasse per i primi 6 anni  di attivita’ e la riduzione al 50% per i restanti 10 anni.

Infine vi e’ la possibilita’ di accedere ai fondi strutturali della UE e di ottenere ulteriori agevolazioni per le nuove aziende che investono nel paese.

Le nozioni essenziali qui contenute sono certo insufficienti, ma possono aiutare ad intuire i parametri di attuabilità di un progetto imprenditoriale nel territorio lituano: ovviamente per qualsiasi necessita’ di approfondimento, o per la costituzione e gestione di una persona giuridica nella Repubblica di Lituania, tutti gli iscritti e i non iscritti  ( a tariffa piena) potranno avvalersi della consulenza qualificata di professionisti e societa’ nostre affiliate.

Volete saperne di piu’?

Contattateci scrivendo a: cameralituania@yahoo.it